23/12/2013

PUBBLICAZIONE ESITI SELEZIONI BANDO 2013


Sono disponibili sul sito, nella sezione I NOSTRI PROGETTI, gli esiti PROVVISORI del bando 4 ottobre 2013, in attesa delle verifiche a cura del Dipartimento Gioventù e SCN previste dagli articoli 5 e 6 del bando.


E’ il risultato di un impegno paziente a tutti i livelli, locale e nazionale, nato da quello che è stato effettivamente un doppio bando, con il primo avvio il 4 ottobre e uno successivo il 4 dicembre, riservato ai soli cittadini stranieri.


“Nella storia del servizio civile è un grande giorno”, commenta Licio Palazzini, Presidente Nazionale ARCI Servizio Civile.


Fa una certa emozione scorrere i Paesi di provenienza dei 25 che hanno fatto domanda con i requisiti corretti. Da veramente il senso di un mondo che si incontra.


Però questo bando è stato aperto ai cittadini stranieri in forza di una sentenza di un tribunale. In assenza di una modifica della legge 64/2001 con il prossimo bando ripartiremo da zero. Inoltre le modalità concrete hanno notevolmente ridotto la partecipazione dei cittadini stranieri e creato malcontento nei giovani italiani che dal Settembre 2011 aspettavano una nuova opportunità.


Un po’ di numeri:


Nelle due tornate ARCI Servizio Civile ha ricevuto 4017 domande per 940 posti a bando con una media di 4,3 domande a posto offerto. Sono stati selezionati 940 candidati, di cui 3 stranieri. Abbiamo ricevuto 25 domande (ammissibili) da cittadini stranieri (15 donne e 10 uomini) provenienti da 12 Paesi, 4 europei e 8 di altri continenti, presentate in 11 sedi territoriali di ARCI Servizio Civile.


La data di avvio dei progetti è il 3 Febbraio 2014 e quindi possiamo dire che, con il valore aggiunto della possibilità data ai cittadini stranieri, le partenze avverranno un solo mese più tardi rispetto a quanto programmato, messo in conto il ritardo accumulato, dagli organi istituzionali nel pubblicare il bando, atteso per fine primavera 2013.”


I giovani selezionati dagli enti sono avviati al servizio sulla base del contratto di servizio civile nazionale di cui all'art. 8 del D.Lgs 77/2002.


Al riguardo si comunica che, a partire dal bando del 4/10/2013, in attuazione delle disposizioni concernenti la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, è stata predisposta una nuova modalità per l'invio dei contratti ai volontari del servizio civile nazionale.


La nuova modalità prevede l'indicazione di un codice utenza e di una password a fianco di ciascun nominativo inserito nell'allegato al provvedimento del Dipartimento avente ad oggetto "Verifica dei requisiti...".


ARCI Servizio Civile, alla ricezione del provvedimento sopra citato, avrà cura di far avere con sollecitudine le predette credenziali ai volontari per poter permettere loro - anche ponendo a disposizione, se richiesto, una postazione internet - di scaricare il contratto nel quale sono indicati il giorno, l'ora e il luogo dove dovranno presentarsi il primo giorno di servizio e la sede di attuazione del progetto.


Ciascun volontario, mediante l'utilizzo del codice utenza e della password, dovrà collegarsi al sito del Dipartimento, all'indirizzo www.serviziocivile.gov.it - area riservata volontari - per scaricare il contratto di servizio civile nazionale e per fruire dei servizi personalizzati ivi indicati.


Ciascun volontario idoneo selezionato titolare di un indirizzo e-mail indicato sulla domanda di servizio civile riceverà, inoltre, dal Dipartimento una comunicazione contente l'invito a prendere contatti con ARCI Servizio Civile al fine di acquisire le predette credenziali.


Il contratto controfirmato per accettazione dal volontario dovrà essere restituito via pec, al Dipartimento, a cura di ARCI Servizio Civile che indicherà in calce la data di effettiva presentazione in servizio.