13/12/2013

ARCI RAGAZZI

Congresso Nazionale

Roma 29 Novembre – 1 Dicembre 2013


Da pochi giorni si è concluso il X Congresso Nazionale dell’Arciragazzi, socia nazionale di ARCI Servizio Civile. Dopo tre giorni di intenso lavoro è stato scelto come nuovo presidente Camillo Cantelli (Arciragazzi di Caserta), che succede a Lino D’Andrea. Lo accompagneranno nei prossimi quattro anni i Vicepresidenti Viviana Bartolucci di Arciragazzi Pisa, Paolo Campione di Arciragazzi Roma e Yuri Pertichini di Arciragazzi Genova. Completa la Presidenza Francesco Camuffo di Arciragazzi Umbria.


Nelle tre giornate di Congresso è stato approvato il documento “Un’Italia da ricostruire partendo dai bambini, dai ragazzi e dai giovani”.

Tale documento pone le basi programmatiche per un’azione più forte a difesa dei diritti dell’infanzia, attraverso un rafforzamento delle Reti, cioè dei collegamenti fra i vari livelli territoriali dell’associazione e altri enti, gruppi o associazioni, a partire dall’ARCI da cui l’Arciragazzi si è formata nel 1981.
Dai numerosi interventi durante i tre giorni di congresso e dalle numerose interviste effettuate è emersa l’immagine di un’Associazione ben radicata sul territorio (basti ricordare che è presente in 15 regioni italiane con 150 circoli) e caratterizzata da un’ampia gamma di attività, che vanno dall’animazione alle attività in ludoteca, dalle case famiglia per minori non accompagnati ad attività di educazione ambientale. Nei prossimi anni obiettivo principale dell’Arciragazzi sarà, quindi – oltre a sviluppare e coinvolgere ancor di più la sua Rete associativa – sensibilizzare le istituzioni e i cittadini riguardo ai diritti dell’Infanzia e alla forte necessità non solo di rivedere le politiche al riguardo, ma anche il modo di pensarle, poiché sono spesso esclusivamente impostate secondo una visione adultocentrica che non tiene conto né delle opinioni né dei bisogni reali dei minori.