31/5/2013

Il Ministro Idem incontra la Consulta Nazionale del Servizio Civile


Il 31 maggio la Ministra Idem ha incontrato i componenti della Consulta Nazionale del Servizio Civile, non potendo lei partecipare alla riunione costitutiva che si terrà Martedì prossimo 4 Giugno.

Durante l'incontro la Ministra ha annunciato il cambio di criteri finanziari che il Dipartimento seguirà per la definizione delle risorse necessarie al contingente 2013.

Verranno calcolate solo risorse ad oggi disponibili.

In conseguenza di questa innovazione stanno programmando un contingente di 15.000 avvii Italia e 450 estero in quanto avrebbero individuato risorse nuove che spostano verso l'alto la cifra inizialmente ipotizzata di 12.000 avvii.

Nel Giugno 2012 fu annunciato a stesse risorse disponibili 18.000 avvii ricorrendo in parte a risorse 2014.
Inoltre il bando, per responsabilità di 7 regioni che non hanno prodotto le graduatorie definitive e di 3 che le hanno sbagliate uscirà a Settembre.

Pur consapevoli che non è buona cosa iniziare con disaccordi, CNESC, ARCI Servizio Civile, ANPAS,Forum Servizio Civile hanno contestato questa scelta che sconfessa il criterio usato dal 2001 e che la Corte dei Conti ha sempre approvato e ufficializzato a Giugno 2012 dal Ministro Riccardi.

Nello stesso tempo va segnalato il silenzio su questo punto di ANCI e l'accettazione da parte dei due rappresentanti dei giovani. Sono state certo importanti le affermazioni di interesse espresse dal Ministro, con accenti sinceri e linguaggio inusuale, ma purtroppo ridimensionate dai dati pratici.

Già dal 4 giugno CNESC, ARCI Servizio Civile, ANPAS e Forum Servizio Civile, assieme al Forum del Terzo Settore, si attiveranno sia in sede parlamentare che governativa per chiedere la modifica di questa impostazione e comunque un bando di almeno 18.000 posti.