29/12/2016

I volontari di ARCI Servizio Civile

in Slovenia e Croazia


A Capodistria (Slovenia) abbiamo da subito iniziato a prendere parte alle attività svolte nell’Ufficio Europa, dedicandoci alla divulgazione delle iniziative della Comunità Nazionale Italiana attraverso i social media e organizzando le idee preliminari in vista dei prossimi bandi europei a cui il nostro ufficio parteciperà. Abbiamo fatto visita ufficiale al Consolato italiano di Capodistria e conosciuto la Console generale d’Italia Iva Palmieri. Quando è stato possibile abbiamo avuto il piacere di seguire i nostri colleghi per assistere agli eventi organizzati dall’Unione Italiana, per capire le dinamiche delle varie Comunità e per integrarci nella nostra nuova realtà.


Ormai è un mese che siamo a Fiume (Croazia) e, dopo pochi giorni di ambientamento e in cui abbiamo dedicato la maggior parte del nostro tempo ad informarci sulla storia e le attività dell'Unione Italiana, ci siamo sentiti parti integranti del progetto lavorativo della stessa.


Abbiamo deciso di occuparci della redazione della newsletter, in genere settimanale, dell'UI, la quale si conferma punto di riferimento per tutti coloro i quali vogliono tenersi informati sugli appuntamenti e sulle notizie relative l'UI e delle comunità degli Italiani in Croazia e Slovenia in generale. Sebbene il nostro grandissimo impegno, l'uscita della newletter sarebbe impossibile senza il supporto dei colleghi in ufficio e del Presidente Tremul a cui rivolgiamo un caloroso ringraziamento.


Oltre la newsletter, siamo stati estremamente felici di essere stati coinvolti nelle attività relative alla pubblicazione dei racconti di Ester Barlessi „Drio El Canton“.
Per quanto riguarda il futuro, guardiamo con entusiasmo all'opportunità di lavorare nell'ambito della progettazione Europea e di collaborare a tal riguardo non solo coi colleghi fiumani ma anche con l'Ufficio Europa a Capodistria.