1/10/2016

Settimana dell'Informazione Europea dei Giovani


Si terrà mercoledì 26 ottobre un momento pubblico organizzato all'interno dell'incontro internazionale degli operatori di Eurodesk nell'ambito della Settimana dell'Informazione Europea dei Giovani organizzata in collaborazione con la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.


Eurodesk è la rete ufficiale del programma europeo Erasmus+ per l’informazione sui programmi e le iniziative promosse dalle istituzioni comunitarie in favore dei giovani. Realizzata con il supporto della Commissione Europea - DG EAC (Istruzione e Cultura) e dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, Eurodesk opera per favorire l’accesso dei giovani alle opportunità offerte dai programmi europei in diversi settori, in particolare: mobilità internazionale, cultura, formazione formale e non formale, lavoro, volontariato.


Eurodesk opera fin dal 1990 con l’obiettivo di accorciare le distanze tra mondo giovanile e istituzioni e tra il centro e le “periferie” dell’Unione europea. Per colmare questa distanza fisica e di linguaggio, Eurodesk agisce su due livelli: una informazione aggiornata, attendibile e redatta in un linguaggio comprensibile a tutti; una rete di sportelli territoriali tra di loro collegati.


Nel 2015, grazie ad un accordo di partenariato siglato tra la Regione Friuli Venezia Giulia ed Eurodesk Italy, è nata la rete regionale Eurodesk.

Oggi Eurodesk è presente in 34 Paesi europei con strutture di coordinamento nazionali ed oltre 1.200 punti di informazione decentrata sul territorio.


Sono proprio i Punti Locali Eurodesk sul territorio a garantire il successo della diffusione dell’informazione sulle opportunità europee per i giovani.


Con la grande varietà di approcci differenti, diversi da Paese a Paese e da località a località, i Punti Locali Eurodesk svolgono quella basilare attività di promozione, orientamento e progettazione che permette ai giovani del territorio di arricchire il proprio curriculum con esperienze formative all’estero.


Una maggior e più approfondita conoscenza dei contesti culturali diversi da quelli locali/regionali/nazionali è oggi una delle chiavi più importanti per accedere ad un mercato del lavoro sempre più globalizzato, sia negli scambi, sia nelle opportunità di carriera personale.


Lo scambio dunque di buone prassi nelle attività locali di promozione, orientamento e progettazione sulla mobilità educativo-formativa transnazionale diventa fondamentale per accrescere qualitativamente il lavoro svolto da i Punti Locali Eurodesk sul territorio.A questo scopo, la rete europea Eurodesk organizza ogni anno un’attività seminariale rivolta a tutti i Paesi membri, con il duplice scopo di fornire una formazione avanzata agli operatori e operatrici degli sportelli operanti su tutto il territorio europeo e di permettere la valutazione dell’impatto del loro lavoro. È, inoltre, un’occasione per approfondire tematiche specifiche e per valorizzare il social network che la rete telematica dedicata di Eurodesk ha creato.


Inoltre, come ogni anno, saranno celebrati i Punti Locali vincitori degli Eurodesk Information Awards. Lo scorso anno, uno dei due premi è stato attribuito proprio al Punto Locale Eurodesk ospitato dal Comune di Trieste.


L'iniziativa si svolgerà nella mattinata di mercoledì 26 ottobre presso le sale del MIB Trieste School of Management di Trieste. L'evento prevede la partecipazione una cinquantina di operatori giovanili internazionali ma sarà aperto anche al pubblico locale (per un massimo di 200 persone).


Tema specifico dell'intervento è la mobilità educativa transnazionale dei giovani con un focus specifico sull'e-participation.


Programma provvisorio:


9.30 consegna del premio “Eurodesk Awards 2016” alla presenza di autorità locali, regionali e rappresentanti della Commissione europea.
A seguire: tool fair - brevissima presentazione di buone prassi inerente a:

  • mobilità educativa transnazionale dei giovani
  • tecniche e strumenti di informazione per i giovani
  • e-participation e attività proattive
  • politiche giovanili
  • associazionismo
  • comunicazione
  • partecipazione attiva

Il pubblico potrà iscriversi alle diverse presentazioni e verrà diviso in gruppi di 15-40 persone.


ARCI Servizio Civile sarà presente all'iniziativa forte anche del protocollo d'intesa firmato nel 2015 con il Comune di Trieste. L'accordo punta a promuovere l'accesso alle diverse opportunità che l'Unione europea offre ai giovani, in particolare attraverso il programma comunitario Erasmus+ che prevede l'invio e l'accoglienza di giovani volontari del Servizio Volontario Europeo. Nella tool fair presenterà la sua esperienza “dal servizio civile all'associazionismo”