1/10/2016

9 ottobre Marcia della pace Perugia-Assisi

La pace è un bene comune


L’evento muove migliaia di persone da ogni parte d’Italia per un evento atto a rompere il silenzio sulle atrocità commesse nell’indifferenza generale, su crimini sistematici che restano impuniti, su violenze indicibili che passano sotto silenzio, su pericoli che crescono senza che ci sia una reazione, una manifestazione adeguata.


Il prossimo 9 ottobre migliaia di persone si muoveranno da ogni parte d’Italia per rompere il silenzio e l’inazione che continua a circondare le tragedie dei nostri giorni, per fermare le guerre, le stragi e i violenti, per proteggere chiunque e dovunque contro ogni forma di violenza, per contrastare le idee e le politiche che alimentano le paure e le divisioni e per gettare le basi per una società di pace.


L'evento ha quest'anno una particolare rilevanza poiché si inserisce in un momento di accresciute tensioni internazionali che richiedono un impegno costante e concreto a favore della pace, dei diritti umani, della solidarietà e del dialogo tra culture.


Il Servizio Civile nazionale che non è estraneo al perseguimento di tali obiettivi, attraverso attività non violente che mirano alla coesione sociale e al raggiungimento del bene comune, è stato invitato a partecipare all'iniziativa e il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile nazionale ha informato che la partecipazione dei giovani volontari alla Marcia è considerata giorno di servizio effettivo.