15/12/2015

Videoscrittura e web

per “anziani digitali”

grazie ai giovani volontari di ARCI Servizio Civile


Prenderà il via domani, martedì 15 dicembre 2015 alle ore 15.30, nella sede dell'ITIS (Istituto Triestino Interventi Sociali) di via Pascoli a Trieste un corso di alfabetizzazione informatica per anziani, dalla videoscrittura al web.


L’iniziativa organizzata dalla Coop Consumatori Nordest con ARCI Servizio Civile è rivolta a tutta quella fascia di persone che per età o storia personale non hanno mai avuto modo di utilizzare un computer e che oggi stanno correndo il rischio concreto di rimanere di fatto esclusi da molti servizi pubblici di cui in misura sempre maggiore si può usufruire grazie a un semplice pc. La sanità, per fare un esempio, è ormai online: prenotazioni, esami e referti sono consultabili via web.


Gli anziani sono in modo particolare coloro che rischiano più di tutte le altre categorie di persone di restare fuori dalla società del digitale e il progetto fonda le sue radici sulla convinzione che in una società civile e moderna tutti debbano essere messi nelle condizioni di accedere agli strumenti di comunicazione e cultura. I corsi di alfabetizzazione informatica sono stati pensati per contrastare la lotta al nuovo analfabetismo e il rischio di una spaccatura sociale e comunicativa tra generazioni, partendo dalla considerazione che la Terza età è una categoria a rischio di emarginazione a causa soprattutto dei ritmi di vita sempre più frenetici e dal sempre più marcato allontanamento dei familiari. Ma anche da una rarefazione delle iniziative promosse dalla pubblica amministrazione a causa dei continui tagli alle risorse.


L’obiettivo del corso è fornire le conoscenze essenziali per svolgere incombenze burocratiche, in primo luogo, in modo da minimizzare il più possibile gli estenuanti spostamenti verso gli uffici pubblici, ma anche creare un’opportunità di aggregazione alternativa tra i partecipanti. Il progetto prevede il coinvolgimento diretto di una decina di giovani di ARCI Servizio Civile e di alcune scuole superiori della città.