3/12/2014

AUMENTANO I FONDI PER IL SERVIZIO CIVILE


Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha annunciato lunedì 1° dicembre, durante la Direzione del Partito Democratico, che nel passaggio al Senato della Legge di Stabilità 2015 saranno «sbloccati 50 milioni in più per il servizio civile nazionale». In questo modo la cifra complessiva a disposizione del Fondo nazionale sale a 125milioni di euro, più alta dei 65milioni originariamente stanziati, ma appena 5milioni in più rispetto a quelli previsti dal precedente Governo Letta.


La dichiarazione arriva dopo i tre ordini del giorno presentati ed accolti nei giorni scorsi alla Camera - primi firmatari rispettivamente i deputati del PD Francesca Bonomo e Paolo Beni, e l’on. Francesco Ferrara di SEL – che chiedeva al Governo di impegnarsi ad aumentare “le risorse per il Fondo nazionale per il Servizio civile, garantendo in tal modo una dotazione almeno per il 2015 di 200 milioni di euro”.


Nonostante la promessa di questo ulteriore stanziamento restano tuttavia le perplessità degli enti.


“Se parliamo in termini di prospettive ordinarie è evidente che si conferma il trend positivo per il Servizio Civile iniziato con il Governo Monti, confermato dal Governo Letta e consolidato da Renzi se effettivamente il Fondo verrà dotato di altri 50 milioni di euro. Siccome la dichiarazione del Premier va collocata nella prospettiva legata al Servizio Civile Universale sarei molto più cauto nel dire che con queste risorse si fa un passo avanti verso il Servizio Civile Universale” E’ quanto affermato da Licio Palazzini, Presidente di ARCI Servizio Civile e della CNESC (Conferenza Enti Servizio Civile) .


Soddisfatto l’On. Patriarca, presidente del CNV (Centro Nazionale per il volontriato) e primo firmatario degli emendamenti accantonati alla Camera: “E’ un segnale importante per il mondo giovanile. Resta tuttavia desta l’attenzione temporale sui fondi che verranno messi a disposizione nel 2016 e 2017 affinchè davvero si possa raggiungere l’obiettivo strategico di un Servizio Civile aperto a tutti i giovani che ne faranno richiesta”.