18/10/2014

ARCI SERVIZIO CIVILE

INCONTRA I CONSIGLIERI DEL COMUNE DI TRIESTE


Giovedì 16 ottobre 2014 si è tenuto un incontro tra ARCI Servizio Civile ed alcuni consiglieri di maggioranza del Comune di Trieste.


Erano presenti per ARCI Servizio Civile Giuliano Gelci, Hector Sommerkamp (rispettivamente Presidente e Vicepresidente), Azzurra Gobbato, portavoce della neonata Consulta ARCI Servizio Civile FVG e i consiglieri Iztok Furlanic (Rifondazione Comunista), Tiziana Cimolino (PD) e Marino Sossi (SEL).


Gelci, dopo aver illustrato rapidamente la realtà di ARCI Servizio Civile a Trieste, si è soffermato particolarmente sull’ “emergenza giovani” e di come il servizio civile possa fornire strumenti e competenze per il loro futuro. Ha sottolineato la differenza di interpretazione del servizio civile non solo tra i giovani ma anche fra le istituzioni sugli obiettivi e le finalità. Alcune fondate sulla centralità dei bisogni sociali altre fondate sulla centralità del percorso educativo proposto, non dimenticando alcune interpretazioni pericolose, soprattutto presso alcune Amministrazioni pubbliche, sulla soddisfazione delle esigenze dell’ente.


Furlanic, ricordando il suo passato di obiettore di coscienza nella stessa ARCI Servizio Civile, ha sottolineato quanto il servizio civile debba essere sempre di più anche una risorsa per la promozione della pace, della giustizia sociale, una parti opportunità per i giovani.


Sommerkamp ha ricordato l’evento, ormai tradizionale, di Trieste on Sight che è stato vissuto anche come spazio di incontro tra giovani di varia cittadinanza presenti a Trieste.


Gobbato informa che grazie proprio a Trieste on Sight è nata la Consulta ARCI Servizio Civile FVG, occasione di confronto nello spirito di cittadinanza attiva e partecipazione attraverso l’organizzazione di iniziative di carattere culturale, formativo, sportivo e ricreativo.


Gelci interviene su questo punto per esaminare attentamente la situazione delle strutture a Trieste in grado di esaudire le esigenze dei giovani, organizzati e non. Si apre una discussione alla quale intervengono anche i consiglieri Sossi e Cimolino.


Viene visto poco processo partecipativo dei giovani forse perché gli spazi sono troppo istituzionali e invece poco accoglienti con scarsa disponibilità all’ascolto e alla possibilità di realizzazione di iniziative ideate dagli stessi. Assenti anche spazi informali come un luogo di ristoro.


Viene messa in evidenza la disponibilità di ARCI Servizio Civile a contribuire a questa situazione agendo in un’ottica partecipativa, basandosi sul coinvolgimento diretto dei giovani nella raccolta dei bisogni, formazione, ideazione, realizzazione e valutazione delle attività.
Sossi sottolinea la positivà di questa disponibilità evidenziando anche l’importanza della partecipazione diretta dei giovani e la possibilità di una coopartecipazione educativa degli educatori del Comune.

Furlanic, inoltre, comunica che verificherà il corso in opera della Casa delle Associazioni previsto dal Comune


Gelci, al termine dell’incontro, comunica che è in fase di firma una convenzione sempre con il Comune per il progetto sul Servizio Volontario Europeo.



Informazioni:
friuliveneziagiulia@ascmail.it
(+39) 040 761683
(+39) 335 5279319