Servizio Civile e Partecipazione

08-04-2017


A partire dal 15 marzo e con cadenza bisettimanale, le volontarie e i volontari di ARCI Servizio Civile provenienti da tutto il Friuli Venezia Giulia hanno dato vita a una serie di incontri con l'obiettivo di approfondire la conoscenza reciproca, stimolare lo scambio di idee e ragionare sul senso del Servizio Civile.

Finora, sono stati fatti due incontri, totalmente organizzati e gestiti dai volontari, nei quali due gruppi hanno presentato le loro attività quotidiane nell'ambito del Servizio Civile, evidenziandone lati positivi e criticità. Lo scopo finale è quello di presentare ad ARCI Servizio Civile e alle associazioni socie una relazione sull'esperienza dei volontari per cercare di migliorare il Servizio Civile.

Inoltre, sulla linea di questa e di altre esperienze regionali, l'associazione Mai dire Mai, nata all'interno di ARCI Servizio Civile del Friuli Venezia Giulia, ha ricevuto l'incarico dal Consiglio Nazionale ASC, su proposta del Presidente Licio Palazzini, di proseguire l'esperienza di confronto e riflessione nata tra i giovani di ASC durante le giornate dell'ultima Assemblea Nazionale tenutasi a Roma.

In particolare si tratterà di portare avanti le discussioni del gruppo di lavoro sui giovani e il Servizio Civile Universale, e di proseguire la conoscenza tra i volontari delle ASC di tutta Italia, per provare a concretizzare le indicazioni programmatiche emerse durante l'Assemblea in merito al coinvolgimento dei giovani nella vita dell'associazione. L'intenzione è quella di riprendere le fila dei ragionamenti avviati in un nuovo incontro nazionale tra volontari e giovani di ASC, da tenersi il 17 e 18 maggio a Roma.

Le tematiche, le modalità e tutti gli aspetti organizzativi sono ancora in via di definizione, ma un asse portante delle discussioni avrà sicuramente a che fare con il ruolo dei giovani in ASC e con gli strumenti della partecipazione a tutti i suoi livelli organizzativi.