Natura(l)mente

31-03-2017


L'assemblea dell'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) ha approvato l'adozione del 2017 come Anno Internazionale del Turismo Sostenibile.

La risoluzione riconosce l' "importanza del turismo internazionale, e in particolare la designazione di un Anno internazionale del turismo sostenibile per lo sviluppo, nel promuovere il tema fra il maggior numero di persone possibile, nel diffondere consapevolezza della grande patrimonio delle varie civiltà e nel portare al riguardo un miglior apprezzamento di valori intrensechi delle diverse culture, contribuendo così al rafforzamento della pace nel mondo".

In una regione multiculturale come il Friuli Venezia Giulia, ARCI Servizio Civile assieme a #MaiDireMai-NikoliRečiNikoli con partner locali come l’Associazione Il Progetto intende convogliare le risorse messe a disposizione del territorio verso un indirizzo di integrazione culturale e promozione dei valori costitutivi di solidarietà, sostenibilità ambientale, educazione, benessere e inclusione sociale.

Dal 28 aprile al 1° maggio 2017 con il progetto Natura(l)mente toccherà nello specifico l’area pedemontana pordenonese dove sono previste varie iniziative pubbliche incentrate sulla promozione e la sensibilizzazione nel campo dell’alimentazione, della riscoperta del camminare lento e delle attività all’aria aperta, per proporre un percorso formativo rivolto ad adulti e giovani fondato sull’educazione attiva e partecipata. Sono previste escursioni per riscoprire i territori che prevederà al suo interno l’incontro con produttori locali, la degustazione dei loro prodotti locali alle quali si aggiungerà l’organizzazione di iniziative di natura più classica, come la proiezione di film sull’ambiente e la presentazione di libri con autori impegnati nella promozione di nuove forme di consumo, dell’ecologia quotidiana e del benessere.

A queste attività si aggiungeranno delle “feste di comunità” all’aria aperta, animate da momenti musicali, di socializzazione e da pratiche sportive (dal green volley all’equitazione) intervallati da azioni di valorizzazione dei beni comuni.

venerdì 28 aprile a Valeriano di Pinzano al Tagliamento

dalle ore 18.00 nell’Azienda vitivinicola Bulfon

Presentazione del libro “Il cibo produce e trasforma i paesaggi” a cura di Moreno Baccichet (autore del libro, Legambiente)
proiezione del film “Brez Mej – una storia di confine” a cura di Monte Analogo
a seguire una degustazione di prodotti tipici locali/km zero di eccellenza;

sabato 29 aprile dalle ore 10.00

dalle ore 10.00 alla Fattoria Didattica Il Girasole il laboratorio di Land Art “RispettiAMO la natura” a cura del Maestro d’Arte Nicolas Valvassori,
alle ore 15.00 al Centro Scolastico di Pinzano al Tagliamento attività di sensibilizzazione del “Sitting Volley – Pallavolo Seduto, torneo dimostrativo di Calcio Camminato e manifestazione equestre,
alle ore 18.00 nella sala S.O.M.S.I. l’incontro pubblico “Viva i Beni Comuni” con Tiziana Cimolino (Legambiente), Alessio Turco (Vicesindaco Muzzana del Turgnano), Nadia Carestiato (Forum Beni Comuni FVG), Lucia Piani (Università Udine, per terminare in Piazzetta 6 maggio con una degustazione di prodotti locali e musica con i Palidavigna;

domenica 30 aprile dalle ore 9.00

con partenza da Castelnovo del Friuli si terrà l’escursione guidata “In valle”
alle ore 10.00 a Valeriano continuerà il laboratorio di Land Art,
alle ore 15.00 nella fattoria didattica si terrà il focus “365 giorni + 1: servizio civile e associazionismo” a cura di ARCI Servizio Civile e #MaiDireMai-NikoliRečiNikoli per terminare
alle ore 17.00 nella splendida Villa Sulis a Castelnovo del Friuli con un workshop su “sport, ambiente, turismo sostenibile: un ponte di benessere” che vedrà la presenza di amministratori italiani e stranieri, i dirigenti dello sport per tutti italiani, croati e austriaci, esponenti delle associazioni ambientalistiche del territorio;

Lunedì 1° maggio

l’iniziativa si concluderà con la venticinquesima edizione del Torneo Internazionale di Green Volley che in tutti questi anni ha visto la partecipazione di centinaia di partecipanti provenienti oltre che dal Friuli Venezia Giulia, anche da Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Veneto, Trentino-Alto Adige e da Austria, Slovenia, Croazia, Serbia, Slovacchia, Serbia, Russia, Francia.

L’iniziativa ha il patrocinio della Regione Friuli Venezia Giulia e dei Comuni di Pinzano al Tagliamento e Castelnovo del Friuli