Presentato il XVII Rapporto Annuale sul servizio civile della
Cnesc (Conferenza nazionale enti di servizio civile)

20-07-2018


È stato presentato il 18 luglio a Roma il XVII Rapporto Annuale della CNESC-Conferenza
nazionale enti di servizio civile, dal titolo "Il contributo della Cnesc alla realizzazione del
Servizio Civile" e riferito ai dati del Bando ordinario 2016/2017.
E' stata questa la prima occasione pubblica, dall'insediamento del nuovo Governo, per
parlare di servizio civile, quello dei 41.000 giovani in servizio e quello del futuro.
Il Governo Conte riceve in eredità un Servizio Civile Nazionale in buona salute, con un
contingente di circa 50.000 giovani pronto ad essere messo a bando. E’ quindi importante,
per chi crede nello sviluppo del Paese e nel contributo che il Servizio Civile può dare,
sapere quali siano gli obiettivi che il Governo Conte affida al Servizio Civile impegnato
nella transizione da Nazionale a Universale.
Il messaggio che il Sottosegretario delegato, on. Spadafora ha inviato è un primo passo a
cui ci si augura ne seguiranno altri. In questi ultimi mesi ci sono state molte prese di
posizione sul servizio civile. Quasi tutte senza nessun riferimento al servizio civile che c’è,
alla riforma in essere e esplicite sulle condizioni concrete di attuazione. Uno sforzo in tal
senso renderebbe più utile un confronto e farebbe capire alle organizzazioni gli obiettivi e il
concorso a realizzarli. Attualmente nelle organizzazioni aderenti alla Cnesc stanno
svolgendo il servizio civile quasi 16.000 giovani, ragazze e ragazzi, italiani e stranieri
regolarmente residenti. Operano in circa 7.000 realtà in larga parte di terzo settore, ma
anche presso soggetti pubblici, a dimostrazione di una collaborazione possibile e
funzionante.
La Conferenza Nazionale Enti Servizio Civile (Cnesc) è l'associazione che dal 1988
raccoglie alcuni dei maggiori Enti convenzionati con l'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile
per l'impiego di obiettori di coscienza in servizio civile e che dal 2001 in avanti
promuovono il servizio civile nazionale ai sensi della L.64/01.
Alla Cnesc aderiscono attualmente: Acli, Aism, Anpas, Anspi, ARCI Servizio Civile,
Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, Avis nazionale, Caritas Italiana, Cesc, Cnca,
Commissione sinodale per la diaconia (CSD), Confederazione Nazionale Misericordie
d’Italia, Cong. P.S.D.P. Ist. don Calabria, Don Orione, Federazione SCS/CNOS Salesiani
per il sociale, Federsolidarietà/CCI, Focsiv, Inac, Legacoop, Mcl, Shalom, Telefono
Azzurro, Uildm, Unitalsi, Unicef, Unpli. Il Movimento Nonviolento in qualità di osservatore.
Presidente della Cnesc è Licio Palazzini, Presidente Nazionale di ARCI Servizio Civile.

 

E' qui disponibile la versione completa in PDF