NATURA(L)MENTE: GIOVANI IN AMBIENTE

27-30 aprile

16-04-2018


NATURA(L)MENTE 2018 nasce dalla passata esperienza dell'Associazione giovanile #MaidireMai-#NikoliReciNikoli, che negli ultimi anni si è diffusa nel territorio regionale scoprendo nuovi potenziali nell'intersezione tra giovani e territorio. Scopo primario dell'iniziativa è infatti quello di promuovere una riscoperta del territorio della regione da parte delle fasce giovanili della popolazione, innescando così processi di attivazione di forme di turismo solidale, equo e legato alle comunità.
Toccando alcuni paesi caratteristici della nostra regione - in particolare Pinzano al Tagliamento (PN), Draga (TS), Muzzana del Friuli (UD) e Sgonico (TS) - il progetto intende promuovere diverse iniziative di promozione di questi territori, che siano in grado di riprodurre le attività tradizionali, gli usi e i costumi di queste comunità per attirare forme di turismo a basso impatto – in questo senso solidale e comunitario – soprattutto tra i giovani. Questi ultimi, infatti, mostrano sempre più una grande attenzione nei confronti dell'impatto ecologico e sociale delle loro condotte, e sono portatori di nuovi approcci di socialità, come il “ritorno” alle piccole comunità, ai legami solidali, ad usi che si credevano superati e che invece oggi trovano nuovi ragioni d'esistenza: basti pensare alla sempre maggiore diffusione del turismo eco-sostenibile, dei prodotti a Km0, dei gruppi di acquisto solidale. Queste nuove prospettive offrono grandi opportunità alle piccole comunità – come quelle dei paesi di campagna, dei borghi rurali, di alcuni quartieri anche di città più grandi – che possono essere investite da forme di rinnovato interesse nei loro confronti.
In questa direzione, alle feste vere e proprie che saranno limitate ad alcune giornate pubbliche suddivise nei diversi borghi rurali coinvolti, verranno aggiunti dei percorsi di avvicinamento, finalizzati a costruire dei programmi compatibili con le esigenze locali dei diversi attori coinvolti e con le potenzialità dei territori, in un processo che sarà anche di riscoperta e riacquisizione di tradizioni in disuso, di sensibilizzazione rispetto al ruolo delle campagne, degli ambienti extraurbani, e infine di promozione dei contesti locali così come si sono venuti a creare negli anni.

Dal 27 al 30 aprile 2018 l’iniziativa NATURA(L)MENTE 2018 toccherà nello specifico la pedemontana pordenonese, e in particolare il Comune di Pinzano al Tagliamento, dove sono previste proiezioni di film sull'ambiente, laboratori di giochi tradizionali con utilizzo di materiale di riciclo, un laboratorio di danze popolari della zona nordest del Brasile, escursioni guidate di conoscenza del territorio con assaggi della cucina tradizionale locale, l’incontro “Opportunità del Servizio Civile sul Territorio” con testimonianze di ex volontari per concludersi con una “festa di comunità” con animazione e musica dal vivo con la banda Forró Sem Fronteira.
NATURA(L)MENTE 2018 si avvale del contributo della Regione Friuli Venezia Giulia – Servizio volontariato e lingue minoritarie, del patrocinio del Comune di Pinzano al Tagliamento e Castelnovo del Friuli e della collaborazione di: Il Progetto, Fattoria Didattica Il Girasole, S.O.M.S.I. Pinzano al Tagliamento, Associazione Amiis di Cjampees, ARCI Servizio Civile, Monte Analogo, L.A.G.O.


Venerdì 27 aprile alle ore 20.00 alla Sala S.O.M.SI di Pinzano al Tagliamento il ViceSindaco Emiliano De Biasio e il Presidente di ARCI Servizio Civile del Friuli Venezia Giulia Giuliano Gelci illustreranno l’iniziativa a cui seguirà la proiezione del film “Life in four elements”. Il documentario, frutto di un lavoro di riprese durato quattro anni, cattura una serie di spettacolari sequenze e di storie emozionanti legate ai quattro elementi che vengono raccontati attraverso un rapporto totalizzante che altrettanti uomini e donne intrattengono con questi.

Sabato 28 aprile si riprenderà alle ore 15.00, e per tutta la giornata, nella Fattoria Didattica Il Girasole a Valeriano di Pinzano al Tagliamento con un laboratorio di giochi tradizionali con utilizzo di materiali di riciclo a cura dell'Associazione L.A.G.O. Giochi preparati con materiali di riciclo possono essere costruiti per durare nel tempo oppure essere pensati per avere vita breve: quello che conta è realizzarli e usarli con la voglia di divertirsi e di lasciarsi stupire.
Cartone, plastica, giornali, tappi... basta poco e tutto (o quasi!) si può trasformare in un gioco: esplorando materiali per passare dagli scarti al divertimento, con pochi strumenti e tanta creatività.
Alle ore 18.00 nella Sala Consiliare del Comune di Pinzano al Tagliamento si terrà un incontro sul tema Servizio Civile e Territorio: presentazione del servizio civile come opportunità per i giovani e per la comunità con Emiliano De Biasio – Vice Sindaco Comune di Pinzano al Tagliamento, Costanza Iannone – Coordinatore ASC FVG e Davide Pittioni – Progettista ASC FVG.
La giornata si concluderà alle ore 21.00 al Don Chisciotte a Valeriano di Pinzano al Tagliamento con uno Stage di danze popolari brasiliane a cura della Escola AfroBrasile.

Domenica 29 aprile le attività inizieranno alle ore 10.00 ancora nella Fattoria Didattica Il Girasole a Valeriano di Pinzano al Tagliamento con il proseguio del Laboratorio di giochi tradizionali. I giochi preparati nel corso del laboratorio saranno utilizzati per l'allestimento di una festa aperta a tutti.
Alle ore 15.00 in Piazza 6 maggio, dietro il Comune di Pinzano al Tagliamento, la cittadinanza sarà invitata a “NATURA(L)MENTE IN PIAZZA” : giochi di strada per … bambini di tutte l’età, trampoli, animazione e … musica con la banda Forró Sem Fronteira, per il piacere di stare assieme.
La giornata si concluderà alle ore 19.00 al Centro Sociale di Campeis di Pinzano al Tagliamento con una serata conviviale con cucina tipica locale in collaborazione con l’Associazione Amiis di Cjampees.

Lunedì 30 aprile dalle ore 10.00 con ritrovo davanti al municipio del Comune di Pinzano al Tagliamento si terrà una escursione guidata attorno al territorio pinzanese a cura dell’architetto Andrea Bernava. Nel corso della camminata verranno presentate esperienze di associazionismo giovanile legate alla promozione e manutenzione del territorio, esperienze di agopuntura extraurbana e soprattutto il filo conduttore della mattinata sarà la presentazione della progettualità "Il Recupero del Paesaggio attraverso un economia locale autosostenibile".