11 dicembre – Giornata Internazionale

della Montagna

29-11-2017


Nell'occasione della Giornata Internazionale della Montagna, 11 dicembre 2017, le sezioni triestine del Club Alpino Italiano, Società Alpina delle Giulie e XXX Ottobre, lo Slovensko planinsko društvo Trst (Società Alpina Slovena di Trieste) e l'Associazione Culturale "Monte Analogo" intendono restituire alla città la memoria di uno dei più eminenti alpinisti che Trieste abbia prodotto: Vladimiro “Miro” Dougan .
Ebbe a scrivere Julius Kugy " Se fossi il Re delle Giulie, Dougan dovrebbe essere il principe ereditario". Un'investitura solenne per Vladimiro "Miro" Dougan (1891-1955) il cui valore alpinistico viene considerato pari a quello del suo coevo e più conosciuto e celebrato Emilio Comici. Eppure, nonostante le tante e autorevoli credenziali, scomparso dagli annali e dalla memoria. Condannato, e siamo negli anni '30 del '900, dall'essere d'etnia slovena e dall'aver prestato servizio durante la Prima Guerra Mondiale nelle file dell'esercito austro-ungarico.
Si sono assunti il compito di ricostruire la memoria di Dougan Giorgio Gregorio e Flavio Ghio e attraverso le immagini e le parole ridare al concittadino la giusta collocazione nella storia e a farne conoscere la figura, le realizzazioni alpinistiche, i pensieri. Lo fanno attraverso un film, Domandando di Dougan, che verrà proiettato in anteprima lunedì 11 dicembre alle ore 21.00 al Teatro Miela, in Piazza Duca degli Abruzzi 3 a Trieste.
Interverrà l’alpinista Mario Di Gallo sul tema “Alpi Giulie e Carniche: montagne del silenzio”. L'ingresso alla proiezione è libero.
L’iniziativa si tiene con il patrocinio della Regione Friuli Venezia Giulia e del Comune di Trieste, vede la collaborazione di ARCI Servizio Civile ed è importante sottolineare che è la prima volta che due sezioni del CAI, l’associazione alpina slovena di Trieste e Monte Analogo si ritrovano assieme per presentare un evento. La montagna che unisce!