2015



Contaminazioni


Da alcuni anni (formalmente il 14 luglio 2014) all'interno di ARCI Servizio Civile del Friuli Venezia Giulia, su richiesta degli stessi giovani, si è costituita la Consulta ARCI Servizio Civile al fine di contribuire all'esperienza di partecipazione attiva e responsabile.

Informalmente quindi l'insieme di giovani operanti attualmente in progetti di servizio civile, giovani che hanno svolto attività in qualità di ex obiettori o ex volontari, giovani che hanno fatto un loro percorso collaborando attivamente in varie iniziative, ha costituito un soggetto unico radicato fortemente su tutto il territorio della regione.

Da questo gruppo di giovani, "futuro della sostenibilità e sostenibilità del futuro", è sorta la volontà di "mettersi in gioco" per proseguire le loro esperienze ricevute coinvolgendo altri loro coetanei nello spirito di "contaminazioni" tra territori, interessi, desideri diversi.

La Consulta è nata per dare la possibilità ai giovani di esprimere le loro idee e di far fiorire i talenti che possiedono, spesso rimasti inespressi e inutilizzati in una società chiusa e restrittiva, attraverso progetti che mettano in risalto le loro peculiarità e caratteristiche. Offrire momenti di riflessione culturale e di ampliamento del proprio pensiero è estremamente importante non solo per la crescita dei giovani ma anche per il benessere del territorio, e l'obiettivo è di garantire ai giovani delle nuove esperienze che li possano formare come cittadini, fondando nuovi legami nella società e ricreando un linguaggio in grado di parlare al mondo.

Essere cittadini attivi significa partecipare alle manifestazioni organizzate nel territorio, dando il proprio contributo nel miglioramento dell'organizzazione degli spazi, per renderli sempre più fruibili e vivibili.

Non però solo usufruire degli strumenti che gli vengono messi a disposizione ma applicarsi per eliminare i problemi, in un senso di cittadinanza volto ad aiutare la propria comunità.

I giovani sono una risorsa in grado di organizzare, decidere e realizzare progetti per lo sviluppo della nostra società. Le esperienze che i giovani affrontano sono volte a promuovere il diritto/dovere di cittadinanza, a sviluppare le attività delle associazioni che si adoperano per il benessere sociale e sviluppare temi come l'interculturalità, la globalizzazione, i diritti civili e le cooperazioni.

CONTAMINAZIONI è dunque il filo rosso che terrà insieme la proposta che vedrà impegnati i giovani nello spirito di cittadinanza attiva e partecipazione nelle iniziative che verranno proposte ogni secondo martedì del mese, a partire da novembre, al Polo di Aggregazione Giovanile Toti a Trieste in Piazza della Cattedrale 4/a (S.Giusto), in coorganizzazione con il Comune di Trieste, il patrocinio della Provincia di Trieste e la collaborazione della Consulta Giovanile del Comune di Trieste.